Investire in monete d’oro

Una delle tante possibilità di impiegare i propri risparmi è proprio investire in monete d’oro. Ad esempio è possibile investire in sterline e marenghi d’oro, due tra le monete da investimento più comuni in Italia.

Quale è tuttavia la cosa a cui bisogna stare attenti? Il prezzo che può esserci all’acquisto e alla vendita: lo chiameremo spread.

Lo spread è sostanzialmente la differenza tra il prezzo che alcuni operatori applicano tra il prezzo di vendita e di acquisto di una moneta. Una quotazione molto seguita è ad esempio quella di Confivest.

confivest-quotazioni

L’azienda che commercia in oro è un operatore professionale e acquista e vende, tra le altre cose, anche monete d’oro. Come si può vedere lo spread tra domanda (quello che vi pagano se vendete loro una moneta d’oro) e l’offerta (il prezzo da pagare in caso di acquisto) è piuttosto alto per una sterlina d’oro. Rispetto al valore mediano di circa 281 euro, lo spread è del 5,7% in basso e il 5,7% verso l’alto: ciò vuol dire pagare quasi il 6% in più e perdere quasi il 6% per ogni transazione con un operatore commerciale.

Le transazioni e il lavoro delle persone va giustamente pagato ma è bene sapere che acquistando e rivendendo via questo canale una sola moneta d’oro fa perdere quasi oltre il 10% del capitale investito. Si paga quindi, non la disponibilità o meno della moneta, ma l’affidabilità che un operatore professionale in oro può fornire per evitare truffe. In sostanza una maggiore sicurezza.

Perché il valore è un altro. Il valore della moneta che vuoi comprare o vendere è quello che si può trovare guardando la valutazione delle monete d’oro.

quotazioni-investire-oro

Come vediamo in questo caso esiste un solo prezzo che varia giornalmente (non esiste domanda e offerta). Il prezzo offerto sul sito investire-in-oro.com è pressapoco a metà tra la domanda e offerta della tabella precedente ed è calcolato in base a 2 variabili:

  1. La quotazione dell’oro del giorno.
  2. Il contenuto di oro della moneta in grammi (visibile nella seconda tabella).

Solitamente in transazioni tra privati e che quindi non vende per ricavarci un guadagno ma solo per incassare e liquidare il suo investimento, il prezzo dovrebbe essere quello dell’oro contenuto e se si tratta di una transazione online, al valore della moneta andranno aggiunte anche le spese di spedizione.

Si è evidenziato “dovrebbe” poiché alla fine, trattandosi di una transazione commerciale, il prezzo sarà quello che sarà pattuito tra il compratore che il venditore.

E’ comunque chiaro avere presente le modalità con cui vengono esposti i prezzi da diverse fonti e che per l’acquisto da operatori professionali, la maggior parte delle volte, lo spread richiesto si abbassa con l’aumentare delle monete acquistate. Il 5% applicato per una moneta scenderà notevolmente se si volesse acquistare 100 monete d’oro.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...